Sito Epatite C
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Sito Cirrosi
Sito Tumori
Portale Epatite e malattie del fegato
Sito Trapianti
Nuovi Farmaci
Malattie autoimmuni

Lista di attesa

La conferma dell'idoneità all'iscrizione in lista d'attesa viene formalizzata nell'incontro collegiale che avviene tra chirurghi, gastroenterologi, anestesisti, psichiatra ed eventuali altri specialisti coinvolti.

Criteri di selezione
I criteri che vengono utilizzati per stabilire la gravità di malattia che è fondamentale per stabilire la priorità in lista d'attesa per trapianto si basano soprattutto su due sistemi di classificazione quali il Child-Pugh e il MELD.

Calcolo del punteggio prognostico di Child-Pugh per la classificazione della cirrosi:

Parametro

Punteggio numerico

1

2

3

Ascite

Assente

Grado 1-2

Grado 3-4

Encefalopatia

Assente

Lieve-moderata
I-II

Severa
III-IV

Bilirubina (mg/dL)

2-3

>3.0

Albumina (g/dL)

>3.5

2.8-3.5

PT (INR)
PT (%)

<1,7
<70%

1,7/2,3
40-70%

>2,3
<40%

Punteggio numerico totale

Classe di Child-Pugh

5-6

A

7-9

B

10-15

C


Calcolo del punteggio prognostico di MELD (Model for End-Stage Liver Disease) per la classificazione dell'epatopatia avanzata:

La formula utilizzata è*:

MELD = 0.957 x Ln (creatinina mg/dL) +
0.378 x Ln (bilirubina mg/dL) +
1.120 x Ln (%INR) +
0.643

dove Ln indica logaritmo naturale.

Il numero ottenuto deve essere moltiplicato per 10 ed arrotondato ad intero.

* Fascicolo AISF "L'infezione da virus dell'epatite C", Ottobre 2007

Poiché il logaritmo si calcola solo con la calcolatrice scientifica, consigliamo di avvalersi della tabella riportata a questo link il calcolo avviene in automatico inserendo direttamente i valori numerici.

I pazienti con Child Pugh A sono quelli con malattia ancora in fase di buon compenso e se associato a bassi valori di MELD (ad esempio inferiore a 10), bisogna chiedersi se non sia il caso di aspettare per il trapianto poiché troppo precoce in quel momento. Chiaramente più aumentano Child Pugh e MELD, maggiori saranno le indicazioni al trapianto e più alto sarà il posto in lista del paziente con una funzione epatica ormai scadente.

Durante il periodo di attesa il paziente deve fornire un recapito telefonico a cui è reperibile poiché la "chiamata" può di fatto avvenire in qualsiasi momento, quando presente un organo compatibile. Durante il periodo di attesa (che può essere di alcuni giorni, ma anche di mesi), vengono comunque effettuati un controlli periodici del paziente presso il centro trapianti a cui fa riferimento, così da valutare un'eventuale peggioramento della malattia epatica. E' importante anche che ogni paziente segnali eventuali episodi febbrili, o la comparsa di nuovi disturbi così che il medico che segue il paziente possa accertasi delle condizioni del malato.

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!